Garden Tours 2017 - PROMO TUSCIA
8627
page-template-default,page,page-id-8627,page-child,parent-pageid-6277,edgt-cpt-1.0.2,,homa-ver-2.2,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
vai a secondo tour-Olanda

 

PRIMO TOUR

Arte, rose e peonie nel cuore dell’Italia

Protagonisti del tour i due fiori più aristocratici e sensuali, da ammirare e da conoscere ancora più approfonditamente. Condivideremo la passione della famiglia Fineschi e di Helga Brichet per le rose e la dedizione di Carlo Confidati per le sue peonie.

Nel viaggio hanno spazio anche il giardino Aboca, moderna evoluzione del Giardino dei semplici, così come iI suggestivo orto-giardino della Signora Fè d’Ostiani, una riuscita unione di ortaggi, agrumi, piante aromatiche e fioriture. In questi luoghi, cura, intelligenza e amore per la scoperta si sono fusi e amalgamati.

E se il giardino è spesso come un grande quadro in cui sono accostati colori e forme, questo itinerario rappresenterà anche l’occasione per contemplare  l’arte sublime di Piero della Francesca e le sue affascinanti scene della Leggenda della Vera Croce nella Basilica di San Francesco ad Arezzo.

 

 

1° giorno, mercoledì 17 maggio (Cavriglia – Arezzo 44 Km; Arezzo – Terranuova Bracciolini 36 Km)

Partenza in bus granturismo da Milano con pick up nei principali caselli autostradali.

Arrivo in tarda mattinata a Cavriglia nei pressi di Arezzo, al Roseto Fineschi.

Lunch incluso all’interno del roseto.

A seguire, accompagnati da Silvia Fineschi, visiteremo il roseto “Carla Fineschi” che raccoglie dal 1967 specie e ibridi di rose da tutto il mondo. Rappresenta una collezione privata esclusiva nel suo genere con l’unico interesse di costituire una collezione scientifica di materiale vivente. Il Roseto di Cavriglia iniziò a esistere, espandendosi poi anno per anno su iniziativa del Prof. Gianfranco Fineschi, docente della Facoltà di medicina dell’Università Cattolica di Roma. Il progetto del Roseto si è potuto concretizzare solo in virtù di acquisizioni botaniche che sono state organizzate secondo schemi tassonomici precisi, acquisizioni che hanno portato il numero delle varietà di rosa presenti nel Roseto a più di 6.000.

Al termine, trasferimento ad Arezzo e incontro con la guida per la visita guidata della città.

Visiteremo in particolare la Basilica di San Francesco dove ammireremo Le Storie della Vera Croce, un ciclo di affreschi conservato nella cappella maggiore. Iniziato da Bicci di Lorenzo, venne dipinto soprattutto da Piero della Francesca, tra il 1452e il 1466, che ne fece uno dei capolavori di tutta la pittura rinascimentale.

Sistemazione presso il Resort Antica Tabaccaia **** a Terranuova Bracciolini.

Cena e pernottamento in hotel.

 

2°giorno, giovedì 18 maggio (Terranuova Bracciolini– Sansepolcro 74 Km)

Prima colazione in hotel epartenza in pullman.

Partenza per Sansepolcro, dove incontreremo una guida specializzata per la visita del centro di Aboca.  
Sansepolcro è capoluogo amministrativo della Valtiberina posto al crocevia di quattro regioni: Toscana, Marche, Umbria ed Emilia Romagna, importante luogo di riferimento e di integrazione culturale.
Scopriremo il  grande complesso industriale di Aboca, attivo dal 1978 quando ancora in Italia e in Europa non esistevano strutture simili né riferimenti legislativi precisi.
Oggi i prodotti di Aboca (il termine deriva da Abiga, antico nome dialettale di Carnespizio, pianta medicinale utilizzata in antichità) sono commercializzati in numerosi stati europei con un’espansione in continua crescita.
Il giardino estremamente curato, con piante in vasi di cotto alternate a sculture in sasso e è costellato da piante officinali.
Il silenzio e la solitudine del luogo rendono così ancor più suggestivo passeggiare nei viali, ammirare la folta vegetazione del paesaggio toscano, l’originale ed unico Museo delle Erbe, recupera e tramanda la storia del millenario rapporto tra l’Uomo e le Piante.
Il percorso museale Erbe e Salute nei Secoli, nella prestigiosa sede rinascimentale di Sansepolcro, diffonde l’antica tradizione delle Piante Medicinali attraverso le fonti del passato: preziosi erbari, libri di botanica farmaceutica, antichi mortai, ceramiche e vetrerie.
Trasferimento a Sansepolcro e tempo a disposizione per una seconda colazione libera.

Passeggiata guidata nel centro storico di Sansepolcro, dove approfondiremo la personalità e la storia di Piero della Francesca, attraverso la visita della casa recentemente aperta alle visite e di altri monumenti della caratteristica cittadina

Rientro in hotel.

Cena e pernottamento in hotel.

 

3° giorno, venerdì 19 maggio (Terranuova Bracciolini – Vitorchiano 166 Km; Vitorchiano – Todi 78 Km)

Prima colazione in hotel e partenza con i bagagli.

Partenza per Vitorchiano dove incontreremo il Dott. Antonio Pacifico agronomo e profondo conoscitore di botanica, per la visita al Centro Botanico Moutan. Il Centro Botanico Moutan riunisce in un’area di 15 ettari la più vasta collezione al mondo di peonie arboree ed erbacee cinesi (oltre 200.000 esemplari).
Fiore all’occhiello dell’intera raccolta, oltre a rari esemplari appartenenti al gruppo delle Delavayane, sono le piante madri adulte della specie Rockii, straordinarie varietà che crescono spontaneamente sugli altipiani del Tibet, ad oltre 2000 metri di altitudine, sopportando temperature estreme, anche al di sotto dei -20°C.

Seconda colazione inclusa  nel delizioso restaurant del Centro.

Nel pomeriggio proseguimento per Santa Maria in Portella, dove visiteremo il giardino della signora Helga Brichet, che ospita  la più grande collezione di rose cinesi in Europa. Sudafricana di nascita, residente in Umbria, grande esperta di rose e grande viaggiatrice, lungo il corso della sua vita ha cercato, identificato e poi introdotto vecchie e nuove specie di rose. Una passione lunga una vita, che ha portato la signora Brichet ad essere Presidente Mondiale della Federazione della Rosa dal 1997 al 2000. Il giardino, raffinato e discreto, meraviglia ed incanta perché mai ci si aspetterebbe di vedere rose raggiungere altezze vertiginose, essere arrampicate su cipressi e ulivi. Un capitolo interessantissimo nel giardino della signora Helga lo scrivono le rose H. di R. Gigantea. Rose incredibili,vigorose e scalatrici che raggiungono altezze notevoli, oltre i 10 metri, dai lunghi boccioli appuntiti  e spine uncinate. Sane e vigorose, a fine inverno – inizio primavera, a Santa Maria in Portella meravigliano cosi tanto, da stravolgere l’idea che comunemente si ha di questo splendido fiore.

Al termine, trasferimento a Todi e sistemazione presso l’hotel Bramante****.

Cena e pernottamento in hotel.

 

4° giorno, sabato 20 maggio (Todi – Sant’Arcangelo sul Trasimento 75 Km; Sant’Arcangelo sul Trasimeno – San Feliciano 20 km; San Feliciano – Todi 65 Km)

Prima colazione in hotel.

Trasferimento a Sant’Arcangelo sul Trasimeno per la visita all’orto decorativo di Daniela Fè d’Ostiani, con un bell’affaccio sul Lago Trasimeno.
Il  modello di riferimento del giardino è quello del giardino inglese elaborato da Robinson, dalla Jekyll e dalle Arts and Crafts, che Daniela ha conosciuto e assimilato attraverso le letture e i viaggi in Inghilterra a partire dal 1990 e ha saputo riproporre nel suo ambiente, con piante adatte al clima, in modo un po’ scapigliato, ma indubbiamente creativo. La proprietaria utilizza nel suo giardino più strutture interpretative: non solo quella del giardino inglese, ma anche quella del landscape garden e del giardino formale, del più moderno naturalismo di Piet Oudolf e di Beth Chatto, ma le scardina e le sovverte tutte con un inarrestabile e incontenibile desiderio di sperimentazioni e novità, a favore di una esuberanza e vitalità sua personale, ma anche delle piante che crescono, si sviluppano e si riseminano. Perfino il disegno formale dell’orto-giardino, creato con siepi di alloro squadrate e palle di teucrio potate a palla è come sopraffatto dalla sovrabbondanza delle piante, all’interno e fuori di esso.

Seconda colazione inclusa in compagnia della proprietaria.

Nel primo pomeriggio, trasferimento a San Feliciano e imbarco per l’Isola Polvese in compagnia della guida naturalistica che commenterà questa indimenticabile passeggiata.

L’isola, situata nella parte sud-orientale con i suoi 70 ettari è la più estesa delle tre isole. L’area è di particolare interesse naturalistico per la presenza di una lecceta ad alto fusto, un uliveto secolare di ben quaranta ettari ed un esteso canneto, ideale luogo di sosta e svernamento per un gran numero di uccelli acquatici. L’isola conserva anche preziose testimonianze storiche da ammirare, come la bella Fortezza di origine altomedievale. Irrinunciabile la tappa alla caratteristica opera di Porcinai, un particolare esempio di vasca/giardino.

In serata, rientro Todi.

Cena in locale caratteristico del centro.

Pernottamento in hotel.

 

5° giorno, domenica 21 maggio (Todi- San Casciano in Val di Pesa 198 Km)

Prima colazione in hotel e partenza con i bagagli.

Trasferimento a San Casciano in Val di Pesa per la visita di Villa Antinori del Cigliano, dove i soci di Orticola saranno accolti dai proprietari.

Seconda colazione inclusa all’interno della Tenuta.

Edificata nella seconda metà del ‘400 su preesistenti edifici medievali, fu acquistata, sul finire del ‘400, da Alessandro di Niccolò Antinori ed appartiene tuttora ai discendenti di Eleonora Antinori, scomparsa nel 2001.
Nel cortile della Villa sono presenti due tondi in maiolica attribuiti a Giovanni Della Robbia, che rappresentano rispettivamente gli stemmi Antinori e Tornabuoni, a ricordo del matrimonio celebrato tra lo stesso Alessandro Antinori e Giovanna Tornabuoni nel 1513.
La Villa, i cui ambienti conservano la loro struttura rinascimentale, ospita entro il muro di cinta un bellissimo giardino, le cui caratteristiche attuali risalgono alla seconda metà del ‘600, quando fu creata una grandissima vasca, in cui si riflettono sia la facciata barocca che l’imponente fontana del Nettuno decorata con sassi di fiume e conchiglie di mare ed ornata da grotteschi.
La Villa e il giardino conservano immutati i caratteri dell’antica Toscana.

Partenza e fine dei servizi.

Quota a persona in camera doppia minimo 20 pax € 995,00

Extra camera doppia uso singola € 160,00

 

La quota comprende:

2 pernottamenti presso il Resort Antica Tabbaccaia **** a Terranuova Bracciolini con  trattamento di mezza pensione;

2 pernottamenti presso l’Hotel Bramante**** a Todi con 1 trattamento di mezza pensione e un trattamento di pernottamento e prima colazione;

1 cena in locale tipico a Todi;

1 degustazione presso Villa Antinori del Cigliano a San Casciano in Val di Pesa;

1 lunch presso il Roseto Fineschi a Cavriglia;

1 seconda colazione presso il giardino privato della signora Fé D’Ostiani a Perugia;

1 seconda colazione nel restaurant del Centro Botanico Moutan a Vitorchiano;

Ingressi e visite guidate in tutti i siti e giardini inseriti nel programma;

Traghetto per l’Isola Polvese a/r;

Bus granturismo per tutta la durata del tour;

Assicurazione medico bagaglio;

Assistenza PromoTuscia.

 

La quota non comprende:

Il facchinaggio negli hotels;

Le bevande della mezza pensione;

La tassa di soggiorno negli hotels, da pagare individualmente in loco;

Mance, extra, spese personali e tutto ciò non espressamente indicato nella voce “la quota comprende”.

 

 *Note sugli hotels

  •  Resort Antica Tabaccaia

Ospitato in uno storico tabacchificio, l’Hotel Antica Tabaccaia costituisce un nuovo hotel di design dotato di camere eleganti e piscina all’aperto. La struttura offre gratuitamente un parcheggio e la connessione Wi-Fi, disponibile in ogni punto della struttura.

Ispirate ciascuna alle opere di un diverso artista toscano, le camere dispongono di TV satellitare LCD, parquet e, in qualche caso, di vista sulla piscina.

All’Antica Tabaccaia vi attende una colazione in stile continentale con prodotti dolci e salati, comprese torte fatte in casa. Aperto tutti i giorni, il ristorante serve a cena specialità locali a base di carne.

L’hotel comprende anche un bar dove gustare bevande, e un giardino dotato di tavoli, sedie, lettini e ombrelloni.

  •  Hotel Bramante

Situato a Todi, in un convento risalente al XII secolo restaurato con gusto, l’Hotel Bramante vanta ancora le sue originali pareti in pietra e i pavimenti in cotto, e offre una piscina all’aperto, un centro benessere e un ristorante con viste panoramiche.

Interamente arredato con pezzi d’antiquariato, l’Hotel Bramante ospita camere con TV, minibar, aria condizionata e viste sulla valle, alcune con terrazza.

Potrete rilassarvi all’aperto nel giardino dell’hotel o concedervi un trattamento di bellezza presso il centro benessere.

 

SECONDO TOUR

La Dutch Wave e i Giardini d’ acqua dell’Overijssel

Un viaggio alla scoperta della Dutch Wave, ossia lo stile contemporaneo olandese di fare giardino basato sull’utilizzo di colonie di erbacee perenni e graminacee. Un viaggio diverso e indimenticabile , che ci porterà alla valorizzazione di un altro modo di fare giardino naturalistico, utilizzando ciò che le condizioni climatiche e geomorfologiche consentono, unite ad una profonda conoscenza botanica dei plantsmen olandesi contemporanei i cui giardini visiteremo.   E poi la storia della a provincia di Overrijssel  anche chiamata “il giardino dei Paesi Bassi”. Foreste, colline, prati, campi agricoli, mucche, volpi, uccelli , oche e per finire, i meravigliosi giardini d’acqua

Itinerario

1° giorno  30 giugno

Arrivo all’aeroporto di Amsterdam e incontro con la guida la Dott.ssa Rique Hemmes e l’autista.

Tempo a disposizione per una seconda colazione libera.

Trasferimento ad Hummelo per la visita del giardino privato di Piet Oudolf,

il padre del Nuovo Perennialismo, ossia l’evoluzione del movimento Olandese di fare giardino con impianto naturalistico, ovvero ispirato dalle fioriture spontanee della prateria dove graminacee e perenni convivono in un equilibrio variabile ma sano.

Hummelo è stato, dagli anni ’80, il campo di prova di Piet Oudolf, il posto in cui, assieme alla moglie Anja, hanno sperimentato migliaia di piante per selezionare le più resistenti, le più adatte allo stile che aveva in mente. A parte la classica siepe olandese, Hummelo è un giardino in costante evoluzione.

Tappa al Leuvehoofd parco progettato da Piet Oudolf ad Hummelo

Al termine, trasferimento ad AG Ellecom e sistemazione presso il Landgoed Avegor****, una struttura 4 stelle all’interno di una vasta tenuta nobiliare.

Cena e pernottamento in hotel.

 

2° giorno 1° luglio

Prima colazione in hotel.

In mattinata, visita del Palazzo Reale di Het Loo. Passeggeremo nel Giardino Barocco donato dalla Regina Beatrice D’Orange Nassau allo Stato olandese nel 1980: spettacolari le gallerie barocche, i giardini segreti con palme e agrumi, il tripudio di fontane e giochi d’acqua e le fioriture arancioni (orange-nassau).

Tempo a disposizione per una seconda colazione libera presso il restaurant del Palazzo.

Nel primo pomeriggio visita dello splendido  Castello di Middachten circondato da canali, trionfo di ninfee, con l’ elegante frutteto e spalliera, rose antiche e moderne e, infine, i giardini disegnati da Hugo Poortman nel primo Novecento.

Rientro in hotel.

Cena nel raffinato restaurant dell’hotel e pernottamento.

 

3° giorno 2 luglio

Prima colazione in hotel.

In prima mattinata trasferimento nella Provincia di Oversijssel.

Paesaggi ricchi di colori, campagne solcate da canali e spazzate dal vento, ridenti cittadine rese spettacolari dalle tipiche e storiche case olandesi, queste sono soprattutto le caratteristiche dell’Orvesijssel, magnifica provincia olandese, perfetta per un viaggio a contatto con paesaggi e scorci di altri tempi. Percorsa come dice il nome dal fiume Ijssel, questa regione vanta un’antica storia legata alle città anseatiche e ai commerci via mare che potevano risalire la via fluviale fino ai mercati cittadini. Ora gli ambienti fluviali sono percorsi dai viaggiatori che vengono a godere di questi ambienti incontaminati, protetti da numerose riserve faunistiche e naturali.

Visita dei Giardini di Mien Tuys, la più famosa ed influente Garden designer olandese. Figlia di vivaisti, Mien Ruys inizia a sperimentare le sue doti da designer già a vent’anni con uno stile semplice e leggero che si contrapponeva alla pesantezza e rigidità della sua epoca.

Già negli anni ’40 aveva compreso l’importanza degli orti e giardini sociali come fonte di rinascita dopo le guerre. Fu indubbiamente influenzata dal lavoro di Gertrude Jekyll per quanto riguarda le bordure di perenni che caratterizzano il suo stile. Una donna forte e coraggiosa che nei suoi 80 anni di carriera non ha mai smesso di sperimentare, ideando stili, e trovando materiali al passo con i tempi. Si tratta di una sequenza  di 30 giardini che sono stati disegnati e disposti secondo nuove e più vecchie idee con una combinazione di piante molto bilanciata.

Trasferimento a SM Schuinesloot ai Priona Gardens e seconda colazione libera nel restaurant del giardino.

I Priona Gardens  sono l’opera di Henk Gerritsen. Gerritsen nasce come pittore, ma dopo aver conosciuto Mien Ruys nel 1977 capisce che progettare giardini è la naturale evoluzione del suo talento unito alla passione per le piante.

Nel ’79 inizia a creare con l’amico di sempre Anton Schlepers, un grande giardino dove piante spontanee provenienti da tutto il mondo e piante selezionate convivono pacificamente in una giardino a basso impatto di manutenzione e dal grande effetto estetico – del tutto esterno ai canoni dell’epoca. Il suo concetto di base per la realizzazione e mantenimento di questo giardino naturalistico prevede la tolleranza di malattie in quanto causate da errori umani sulla scelta della pianta o della sua collocazione e di insetti in quanto il giardino è comunque parte di un ecosistema che va amato in tutto il suo ciclo evolutivo.

Assieme a Piet Oudolf hanno scritto diversi libri sulle perenni da loro sperimentate. Il giardino è stato ampiamente pubblicato su importanti riviste internazionali.

Rientro in hotel.

Cena nel raffinato restaurant dell’hotel e pernottamento.

 

4° giorno 3 luglio

Prima colazione in hotel e partenza con i bagagli.

Trasferimento per la visita del notevole Kröller-Müller Museum, all’interno di una rigogliosa riserva naturale.

 

Il museo possiede una considerevole collezione di dipinti di Vincent Van Gogh (ad esempio Terrazza del caffè la sera, Place du Forum, Arles), il che lo rende la seconda collezione di opere di Van Gogh nel mondo (dopo il Van Gogh Museum ad Amsterdam). Oltre alle opere di Van Gogh, altri lavori significativi sono quelli di Piet Mondrian, Bart van der Leck, Georges Seurat, Odilon Redon e Pablo Picasso.

Il museo è anche celebre per il suo ampio giardino delle sculture, che comprende opere di Auguste Rodin, Henry Moore, Jean Dubuffet, Mark di Suvero, Lucio Fontana, Claes Oldenburg, Fritz Wotruba, Richard Serra, Ian Hamilton Finlay e Joep van Lieshout.Seconda colazione libera all’interno del Museo.Nel pomeriggio passeggiata guidata per ammirare lo splendore della riserva naturale all’interno del Parco Nazionale De Hoge Veluwe che ospita il museo.

De Hoge Veluwe è il parco nazionale più grande d’Olanda, Passeggiata in bicicletta per esplorare uno dei panoramici sentieri,  che toccano anche il giardino di sculture. In alternativa passeggiata guidata lungo le brughiere del Veluwe accompagnati da un pastore.

 Al termine, trasferimento ad Amsterdam e sistemazione l’hotel NH Schiller ****.

La cena è prevista presso il De Kas non lontano dall’hotel , uno dei più singolari ristoranti di Amsterdam, l’unico in città ad avere un orto così grande da poter garantire una completa fornitura di verdura a chilometro zero. Ricavato dagli antichi vivai comunali, una grande struttura in vetro e ferro datata 1926, De Kas ha trasformato in sala una serra in vetro, alta otto metri, nel cuore del parco Frankendael. Tutt’intorno, nelle nursery di un tempo, crescono ancora ortaggi, legumi, fiori – soltanto quelli commestibili – e spezie. Quello che non producono in proprio come il pesce del Mare del Nord, carne e latticini, lo acquistano da piccoli produttori locali che lavorano con metodi biologici.

Pernottamento in hotel.

 

5° giorno 4 luglio

Prima colazione in hotel e partenza con i bagagli.

Trasferimento per un esclusivo circuito di visite a giardini e residenze private a cura dello studio Urban Home & Garden Tours dell’architetto paesaggista Andrè Ancion. Si scopriranno esclusivi giardini nascosti dietro alcune residenze private di Amsterdam. Si potranno inoltre ammirare alcune residenze private del XVII secolo nei presso del Golden Bend.

Visiteremo anche il  Museo Van Loon, raffinato scrigno di tesori, anrticaresidenza di una famiglia di notabili di Amsterdam. Questa famiglia estremamente facoltosa acquistò la casa nel 1884, che poi è stata convertita in un museo vivente. “Una casa nel tempo” aiuta a comprendere come si presentava il palazzo al tempo in cui fungeva da residenza dei signori Van Loon. Foto d’epoca, dipinti, souvenir e ricordi personali raccontano la storia della famiglia.

I Van Loon, tra i co-fondatori della Compagnia olandese delle Indie orientali,  hanno svolto vari ruoli all’interno dell’amministrazione della città di Amsterdam.

Seconda colazione libera.

Tempo a disposizione per una passeggiata guidata della città.

Trasferimento in aeroporto e partenza.

 

Quota a persona in camera doppia minimo 15 persone € 1065,00

Extra camera singola € 198,00

 

La quota comprende

1 pernottamenti presso l’hotel NH Shiller di Amsterdam con un trattamento di pernottamento e prima colazione;

3 pernottamenti  presso l’hotel Landgoed Avegor di AG Ellecom con trattamento di mezza pensione;

1 cena in locale tipico ad Amsterdam;

Ingressi e visite all’interno dei siti e giardini inseriti nel tour;

Servizio transfer privato per tutta la durata del tour;

Servizio di guida per tutta la durata del tour;

Assicurazione medico-bagaglio;

Spese dell’autista e della guida;

Assistenza PromoTuscia.

 

La quota non comprende

Volo aereo di linea Alitalia a/r;

Tasse aeroportuali;

Le bevande della mezza pensione;

I pranzi;

Eventuale tassa di soggiorno da pagare individualmente in loco;

Mance, extra, spese personali e tutto ciò non espressamente indicato nella voce “la quota comprende”.

 

*Note sugli hotel

  • Hotel Nh Shiller Amsterdam

Situato in un edificio storico arricchita da splendidi dipinti e dettagli Art Déco, l’NH Schiller di Amsterdam sorge nella centrale piazza Rembrandtplein, a 10 minuti a piedi da Piazza Dam, e offre la connessione Wi-Fi gratuita.

Questo hotel in stile classico vanta camere eleganti con TV via cavo a schermo piatto, minibar, set per la preparazione di tè e caffè e scrivania.

 

  • Hotel Landgoed Avegoor AG Ellecom

Ricavato da una residenza reale, questo hotel esclusivo presenta camere di design, una piscina coperta, una sauna rilassante, un elegante bar e raffinati ristoranti.Ospitato in uno storico edificio circondato da un vasto giardino privato, il Landgoed Avegoor garantisce un soggiorno lussuoso nel cuore della splendida zona boschiva di Veluwe.

   

 *Note sui voli

L’aeroporto di arrivo e partenza previsto in questo tour è quello di Amsterdam. Oltre alle compagnie di linea Alitalia e KLM, ci sono molti low cost che effettuano la tratta.

Suggeriamo pertanto di verificare con PromoTuscia la soluzione migliore per il vostro viaggio.